Carla Costa

Architetto, laureata presso l’Università degli Studi di Firenze. Ho collaborato con diversi studi di architettura a Modena e provincia, mi occupo di progettazione architettonica, interior design e restyling d’ambienti e organizzo laboratori di relooking e decorazione a Modena.
Nel frattempo, nel 2014 apro un blog personale di interior e design, Amate Stanze, che mi permette di creare progetti per il web nonché di aggiornarmi costantemente grazie alla partecipazione a fiere di settore e design week. Sempre tramite il blog mi dedico alle consulenze di interni online.

 


Cosa posso fare per te

  • Amo studiare soluzioni cucite su misura sulla tua personalità, guidandoti con stile nelle scelte, attraverso lo svolgimento di consulenza o di un progetto, tenendo conto che a volte è possibile migliorare l’esistente anche con piccoli accorgimenti, sostituzioni o trasformazioni di complementi d’arredo, materiali, luci, colori. Ti aiuto a creare ambienti singolari ed accoglienti che rispecchino il tuo stile e la tua personalità e favoriscano il tuo benessere nell’abitare.
  • Appassionata d’arte e sempre curiosa di sperimentare tecniche nuove, credo che la creatività e la manualità applicata alle arti sviluppino la ricerca dell’armonia interiore e facciano riscoprire l’amore per il “bello”. Per questo motivo organizzo corsi di relooking e decorazione d’interni, sia per appassionati che per esperti del settore, in cui insegno a rinnovare i propri ambienti e ad essere aggiornati sulle ultime tendenze d’interior. 

>> MENZIONI STAMPA E PREMI
>> PUBBLICAZIONI

Scopri di più su di me

FORMAZIONE

Ho frequentato il Liceo Classico L.A. Muratori di Modena diplomandomi con votazione 98/100. Ho conseguito la Laurea Specialistica in Architettura presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze con una tesi di restauro architettonico dal titolo Pistoia e Pescia centri del quadraturismo di età barocca, ottenendo il massimo dei voti e la lode. La tesi si articola in uno studio dettagliato delle architetture dipinte di età barocca presenti a Pistoia e Pescia, che comprende la ricerca su siti architettonici di età barocca, la ricerca archivistica, il rilievo architettonico e fotografico, il foto-raddrizzamento e restituzione prospettica delle quadrature, la catalogazione delle architetture dipinte tra Seicento e Settecento presenti nella provincia di Pistoia, finalizzata alla conservazione, alla tutela e al restauro. Sono abilitata all’esercizio della professione di Architetto e sono iscritta all’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Modena n.988.

ESPERIENZE LAVORATIVE

Ha collaborato con diversi studi di architettura a Modena e provincia partecipando attivamente a tutte le fasi del progetto dalla redazione del concept e degli studi preliminari alla realizzazione dei render 3d, dal dettaglio del progetto esecutivo al coordinamento delle squadre di lavoro, sino alla consegna dell’opera finita. Ha collaborato alla progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva nei seguenti ambiti: nuove costruzioni, ristrutturazioni edilizie, progettazione d’interni, restauro conservativo e recupero di edifici storici, ville e residenze in complessi di pregio artistico e ambientale, redazione pratiche edilizie, rilievi architettonici, elaborazioni grafiche, redazione di computi metrici estimativi, progettazione grafica brochure commerciali, gestione delle relazioni con le committenze, le imprese, i fornitori, i consulenti, assistenza direzione lavori su interventi ex-novo e di restauro, proposte di layouts impiantistici e soluzioni d’interni. 

INTERESSI E PASSIONI

Appassionata di design e arredamento, cura il blog Amate Stanze.  Parallelamente all’esercizio della professione di architetto è impegnata in attività di studio e di ricerca in materia di architettura e arti visive. Collabora con Baroque.it, rivista online di arte, cultura e storia tra Seicento e Settecento, e con “Il Ducato – Terre Estensi”, periodico illustrato di storia, arte e tradizioni. Coltiva da sempre l’interesse per la musica e per la storia dell’arte, dedicandosi in particolare allo studio dell’iconografia degli strumenti ‘a pizzico’ e ‘a plettro’. Collabora con il comitato scientifico del progetto Chitarra in Italia per lo studio dell’iconografia della chitarra in Italia tra Ottocento e Novecento. Ha pubblicato vari contributi in atti e miscellanee di argomenti inerenti l’architettura e le arti visive. Partecipa a convegni e tiene conferenze.