La fotografia mi consente di vedere e di ritrarre le cose più da vicino scoprendo sempre prospettive inaspettate e mondi nuovi. Considero la fotografia parte integrante del mio lavoro di architetto e per questo motivo fotografo le architetture e gli interni come se ne facessi un ritratto, convinta che gli ambienti rappresentino una sintesi unica e originale tra l’idea di chi li ha progettati, l’anima di chi li abita ed il contesto a cui appartengono.

Alcune mie fotografie sono state pubblicate nei seguenti volumi:
_ W. Otie Kilmer, R. Kilmer, Designing Interiors, 2nd edition, 2014;
_ P. Bacchi, Il castrum di Verabulum e la pieve di San Lorenzo in Collina, Bologna 2013;
_ K. Sciberras, Mattia Preti: The Triumphant Manner, La Valletta 2012;
_ Inganni ad arte. Meraviglie del trompe-l’œil dall’antichità al contemporaneo, a cura di A. Giusti, Firenze 2009;
_ MTA, Mostra delle Tesi di Architettura dei giovani della provincia modenese, collana “tesi d’architettura”, Bari 2010;
_ Inganni ad arte. Meraviglie del trompe-l’œil dall’antichità al contemporaneo, a cura di A. Giusti, Firenze 2009;
_ James Steele, The Greenwood Encyclopedia of Homes through World History, Greenwood 2009.

 

Tutte le fotografie presentate sono protette da diritto. Nessuna immagine può essere riprodotta, modificata anche parzialmente senza autorizzazione scritta da parte dell’autore.